La scelta della scuola

Seguire gli amici non è essenziale. La qualità si vede dalla disposizione dei banchi.

Scegliere una scuola di quartiere e dove il proprio figlio va insieme agli amici oppure no? È il pedagogista Daniele Novara a rispondere mettendo in guardia i genitori: «Prima di tutto guardate alla qualità della scuola».

Quanto conta iscriversi vicino a casa e con gli amici?
«Il gruppo di amici in quanto tale ha una valenza irriducibile solo per i preadolescenti e gli adolescenti. Dunque è un problema semmai da porsi alle medie e nel passaggio successivo. Non ne terrei conto alla primaria. E comunque non è un criterio che deve prevalere. A fronte di un'eventuale scuola a bassa qualità, avere la possibilità di essere con gli amici o di tornare a casa da soli diventa marginale».

Guardare alla qualità prima di tutto?
«È la priorità e su questo i genitori qualche paletto lo devono mettere anche per gli adolescenti, specie nella scelta delle superiori. Non posso andare al classico in uscita dalle medie con voti bassi solo per seguire gli amici, perché mi espongo a una bocciatura».

Ma come si capisce la qualità di una scuola?
«Consiglio di verificare la disposizione dei banchi. Se li troverete allineati verso la cattedra, vorrà dire che andate incontro a una scuola molto tradizionale, che offre solo lezioni frontali. Poi chiedete agli insegnanti come si comportano quando gli alunni litigano. Se li puniscono, qualche problema c'è perché la lite, così come l'errore, deve essere un'occasione per imparare, non una colpa da giudicare e condannare. Queste due indicazioni sono sufficienti e trasversali per ogni ordine di scuola e permettono di capire gli standard pedagogici. Inoltre diffidate delle scuole touch, fate attenzione rispetto a quelle troppo digitali: la penna attiva maggiormente i sistemi neurocerebrali».

Intervista di Ilaria Venturi a Daniele Novara pubblicata sul quotidiano La Repubblica il 15 gennaio 2018

Scopri Il punto di vista del Cpp

Staff

Daniele Novara

Fondatore e direttore del CPP, pedagogista e autore

Altre pagine che potrebbero interessarti

Consulenza pedagogica

Lo sportello di consulenza è una forma innovativa di aiuto per sostenere i genitori nel loro ruolo educativo.

< Indietro
Aiutare i figli nelle scelte